Chalamera. EREMO DI SANTA MARIA



L'eremo di Santa María de Chalamera si trova a circa 6,2 km da Ballonar. È possibile raggiungere l'eremo su strada o seguendo parte del GR261.

Il 25 aprile, il giorno di San Marcos viene celebrato il pellegrinaggio al tempio.

Provenendo da Ballobar, prendere la deviazione a destra in direzione di Alcolea de Cinca, risalendo la riva destra del Cinca.

Per visitarlo devi richiedere le chiavi in casa forniremo le informazioni per ottenerle.

In una piccola acollina facilmente individuabile e di ampie vedute su gran parte di Cinca Medio si trova questo magnifico eremo.

La sua maestà è spiegata come la testa e il seggio, accanto al castello di Monzón, dell'Ordine dei Cavalieri Templari.

L'ordine del tempio


Nel quattordicesimo secolo, papa Clemente V attraverso Bula, soppresse l'ordine del tempio che regnava Giacomo II in Aragona.

I monaci soldato non hanno accettato questa decisione e hanno presentato la resistenza con le armi. Chalamera e Monzón furono i suoi ultimi luoghi sconfitti. Chalamera si arrese nel febbraio del 1309 e Monzón, pochi mesi dopo. L'Ordine di San Giovanni di Gerusalemme fu il destinatario dei beni dei Templari e li conservò fino al diciannovesimo.

VISTA DEL TEMPLO DESDE EL SUROESTE. SEPTIEMBRE DE 2003

Descrizione dell'edificio


Il tempio ha una pianta a croce latina con una cupola sul transetto. Nel frontone occidentale vi è una magnifica porta svasata dai toni rossastri, simile a quella del monastero di Villanueva de Sigena. Sopra vediamo una bella finestra, secondo la copertina.

La sensazione quando penetra al suo interno dal portico occidentale è difficile da descrivere. Devi entrare per sentirlo. I riti processionali dentro di lui devono essere stati travolgenti.

DETALLE ÁBSIDE CENTRAL

L'edificio è stato riabilitato negli anni 2001-2003

Questo è l'aspetto attuale che può essere visto dalla strada d'accesso


CABECERA EN SEPTIEMBRE DE 2003. VISTA SURESTE

Nella testa del tempio sottolinea la sua abside centrale, mentre quelli laterali sono incorporati in una specie di larghi contrafforti avanzati alle braccia della crociera.

Tre finestre decorate con piccole colonne e capitelli si aprono nell'abside, mentre nelle absidi sono lobate.

CABECERA DESDE EL NORESTECabecera

I mensoloni lunghi sostengono le cornici nell'abside, contrafforti delle absidi e delle braccia degli incrociatori. Due di loro nell'abside centrale mostrano una decorazione superficiale basata su piccole rosette. I segni dello scalpellino nei sillares del tempio sono frequenti. Ne porto uno dall'esterno del muro nord, verso i piedi che si ripetono in tutta la fabbrica, e che non ho visto in nessun altro dei templi visitati. È un cerchio con otto radio, forse come un'allegoria solare elementare e/o divinità.

MARCA DE CANTERO CON CIRCULO RADIADO

Sulla tela occidentale del braccio sud della crociera si apre una seconda porta. È stretto e mezzo punto velato. Sulla stessa c'è un architrave sostenuto da mensoloni decorati con motivi geometrici. Il timpano ha un bellissimo rosone.

TÍMPANO DE PORTADA OESTE EN CRUCERO SUR

Nel diedro della nave da crociera esiste un arcosolio esente allegato al muro sud che ha perso il sarcofago che conteneva nel suo giorno, come accadde a Sigena con quello di Rodrigo de Lizana.

ARCOSOLIO EN UNIÓN DE NAVE CON CRUCERO SURARCOSOLIO EN UNIÓN DE NAVE CON CRUCERO SUR

Ha un sapore arcaico marcato e non sembrerebbe strano in un ambiente funerario romano.

Il frontone occidentale è semplicemente spettacolare

VISTA SUROESTE DEL TEMPLO. HASTIAL DE PONIENTE

L'entrata coronata da una finestra come una replica della stessa ha eseguito entrambe le strutture in bella tonalità leggermente rossastra, sono come il preludio di ciò che troviamo all'interno.

PORTADA OESTE Y VENTANAL. SEPT. 2003VENTANAL SOBRE LA PORTADA OESTE

Una finestra bifora appena restaurata completa la facciata. Alla sua destra sul tetto, la parte superiore di una torre appare leggermente come nelle cinque-ville.

La finestra svasata sulla facciata è come una sua replica dela porta. Tre archivolti ed i capitelli di motivi molto elementari da abbinare a quelli della facciata.

Sei archivolti compongono la facciata, con una copertura anti-polvere all'esterno che incornicia un voussoir vano. La sua struttura è marcatamente svasata dando una buona idea dello spessore delle pareti del tempio. Il più esterno degli archivolti è in realtà un sottoinsieme di altri tre con lo stesso raggio, dando origine a una sorta di volta a mezza canna decorata con baquetones, prima di iniziare il flare.

Otto paia di capitelli rossastri sotto una modanatura a zig-zag composta dagli abachi della stessa completano la decorazione. Il tema della stessa è vario, il suo stile è molto semplice e annuncia il momento cistercense che sta arrivando.

PORTADA OESTE. 1-9-2003

Interessanti le otto coppie di capitali

COLUMNATA NORTE

COLUMNATA SUR

L'iscrizione funebre è mostrata nell'immagine dice: "Sepulcrum: de bnar-do capellan oc ..". Deve corrispondere alla sepoltura di Bernardo, cappellano del tempio a cui corrisponde forse la faccia scolpita grossolanamente. Sotto di essa alcune lastre attaccate al muro potevano essere le vestigia di una tale sepoltura


 

Caricamento...
Ops!
Stai utilizzando un broswer che non sopportiamo pienamente. Per favore aggiornalo per un'esperienza migliore.
Il nostro sito funziona al meglio con Google Chrome.
Come aggiornare il broswer